Ma un altro giorno no eh?

lunedì, agosto 3rd, 2009


Nell’irrealismo affatto magico di questo paese, accade che colui che secondo una verità processuale definitiva è l’esecutore della strage di Bologna esca definitivamente di prigione proprio il 3 agosto.
Non il 15 aprile, il 30 marzo o il 28 novembre, no. Proprio il 3 agosto. Il giorno successivo alle commemorazioni, ai profluvi di retorica istituzionale, alla rabbia dei giusti. Il giorno dopo del 2 agosto, il giorno dopo della strage, 29 anni dopo.

Ci vuole una scienza sopraffina, un’intuitiva e serena conoscenza delle cose umane, una profonda analisi della contradditorietà dello spirito umano, per decidere di disporre una sorta di grazia il giorno dopo l’anniversario del crimine per il quale la Giustizia ha condannato in via definitiva proprio colui che ora gode dei Suoi benefici?

Non nascondo che per me le sentenze di condanna a Fioravanti, Mambro e Ciavardini hanno molti lati oscuri. Non sono affatto convinto che siano stati loro gli esecutori di quel crimine nel caldo agosto del folle e cupo 1980 (l’estate di Ustica, pure).

Ma cribbio, se questo Paese e la sua Giustizia hanno come principio costituzionale il diritto alla liberazione prima condizionale e poi definitiva se i condannati manifestano un sincero ravvedimento (può piacere o meno ma è così, almeno per i reati di terrorismo, dubito lo sia pure per i pluriergastolani con reati di associazione mafiosa, altrimenti ci ritroveremo pure Riina libero), almeno non liberate la gente nelle date simboliche di ciò che secondo la Giustizia è stato l’epicentro dell’immenso dolore da loro provocato.
Quantomeno per rispetto ai parenti delle vittime. Dategli questo dispiacere – non credo che molti di loro accoglieranno con piacere questa notizia – ma almeno fate trascorrere un po’ di tempo da quell’annuale consapevolezza di essere ineluttabilmente insoddisfatti di un giudizio umano che, seppur imperfetto nella sua finitezza, mostra crepe di senso e, ora, anche una faccia come il culo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...