Archivio per marzo, 2010

Ode a Pannella-Bordin

venerdì, marzo 26th, 2010

Conversazioni Pannella-Bordin su Radioradicale,
filippica in lode del Tempio della Parola

Lezioni di storia eretica
Parentesi ellittiche del discorso, non chiuse ovviamente.
Impareggiabile ironia e sospiri.
Vento libertario e un po’ folle.
Più che mai necessario in questi tempi tristi.

p.s. E soprattutto molto tabacco
(cfr. grande amico iocisto)

Annunci

Sorridi: visioni

venerdì, marzo 19th, 2010

Fra cataste di scartoffie e tastiere testimoni di testosterone
nel nulla cosmico e nel narcisismo idolatrico
fra corruzione e indegna virtù, intercettati e incompetenti
prostituti dell’informazione e mignotte dei letti impomellati.

Giunse iddu, splendido splendente, a braccia aperte e sguardo radente
avvicinandosi forte e timoroso alla giunta dei poveri, alla pace cocainica dei ricchi
ai pranzi dei porci e alle stanze del Potere.
Venne cortese e non violento, illuminato dal sole ma munito d’ombrello
svettante di moralità e fresco di vitalità adrenalinica
sano di mente e vuoto di portafoglio.
Venne da noi, pavidi prigionieri del benessere,
e giunse da voi, luridi alfieri del possibile.

Infine andò da colui che puote ciò che vuole, gli strinse la mano
lo guardò negli occhi e lo schiantò
con un monito sibilante, un tuono allarmante, un concetto perturbante:
«Sorridi, l’anarchia è giovane»

Danger Visioni 1

martedì, marzo 16th, 2010

il capitalismo mostra la corda, la finanza suda affannata soffocando nella carta, la gente sta male, le pale degli elicotteri alzeranno la polvere portando via i capi di questo sistema alacre nel disfacimento

La merda saluta

lunedì, marzo 15th, 2010

melma e palude, appiccicume e saliva, insetti e curve pericolose, bustarelle e telefonate, salotti e finzioni. Benvenuti nella più lercia delle europee nazioni

In memoria di Tonino Carino

giovedì, marzo 11th, 2010


Il calcio della radio, il calcio dei pochi stranieri e del tanto cuore, delle rose da 18 giocatori, delle figurine Panini, il calcio del giovane Baggio e dell’elegante Van Basten.
Maradona che temevo come il diavolo e mi provocava mal di testa a pensarlo affrontare l’Italia. E la semifinale di Napoli mi diede ragione. Gullit e la straripante potenza del cavallo dalle trecce nere che spianò il San Paolo in un 4-1 del Milan, se non erro, che mi diede gran soddisfazione.
Paolo Valenti, che una domenica alla tv con mio padre lo vedemmo con il volto scuro e non bello, e furono brutti e veritieri presentimenti.
Il calcio era più affascinante, e non è nostalgia. Il calcio si riprende quello che gli togli. Gli abbiamo tolto la contemporaneità delle partite, abbiamo Bosmanizzato le rappresentanze straniere in nome di un cosmopolitismo del denaro e non della cultura. Abbiamo squadre senz’anima e campionati senza storia.
Gli abbiamo dato anabolizzanti di Tv e di orari, abbiamo gli stadi vuoti.
Gli abbiamo dato portieri stranieri e difensori improbabili da Stati calcisticamente senza storia, abbiamo squadre di club che in Europa fanno pena e compassione.
Al calcio italiano abbiamo dato presunzione senza vigore e ignoranza senza saggezza contadina, abbiamo una Nazionale che ai prossimi Mondiali potrà fare qualcosa di buono con la stessa probabilità con cui il Siena vincerà lo scudetto.
E poi vogliamo parlare delle coppe europee per vedere le quali non basta pagare il canone ma ci vogliono pure decoder e parabole?
Il calcio di Tonino Carino era un calcio migliore e più affascinante, e ci sono parametri molto più analitici della nostalgia per poterlo affermare con certezza.
Ricordare Tonino sarà sempre un piacere per me.

Liste Liste Liste Liste. Decreti e firme nell’acqua

domenica, marzo 7th, 2010

Decreto interpretativo, decreto salvaliste che contano

un povero cristo paga e zitto
conta, al massimo, solo quando deve pagare
conta i suoi soldi o quel che ne rimane, e paga
decreto interpretativo, salvamento dell’alito cattivo
io prendo la multa e sto zitto
decreto interpretativo, le stelle nel cielo son Milioni e anche le firme
ma la mia è scritta nell’acqua
decreto interpretativo, riammessi d’ufficio i governatori uscenti
io senza nessun buon ufficio, solo, non esco da qui e tantomeno sono fra gli entranti
conto solo su me stesso
e sulla mia firma nell’acqua
Ma sono libero

Eresie ambientaliste

sabato, marzo 6th, 2010

si vabbé, largo al nucleare, Obama ci investe, Chicco Testa si è convertito, ma le scorie? che ce ne facciamo? perché non ne parlano?
comunque si parla di eresie ambientaliste, e a me le eresie piacciono. Sempre. Anche se non le condivido….

da radioradicale.it
http://www.radioradicale.it/swf/fp/flowplayer.swf?30105&config=http://www.radioradicale.it/scheda/embedcfg/297873?30105

Marasma e scatafascio

martedì, marzo 2nd, 2010

Marasma di corruzioni, frodi fiscali gigantesche,
chi mangia il panino, chi non mangia patate e beve un bicchiere con piste innevate
bianche veneri e pompose slave, italiane defilippizzate e grandi labbra per chiudere il silenzio
nell’inutilità.
Stare zitti è la cosa migliore
Precipitando nel ventre molle
ascoltando sommessi richiami
rimbombando fragorosi fracassi
Cancro mediatico, atrofia del pensiero, pornografia della politica
gusto di assistere a talk show osceni
eterna ripetizione dell’atto sessuale narcisistico del deputato e del presidente
masturbazione del diritto di cronaca
emaginazione del pensiero fine
altro che pensiero debole
qui non c’è più nulla.
Scatafascio, marasma
marasma e scatafascio