Archivio per luglio, 2011

Altro che filosofi: qua al Potere vogliamo i monaci!!!

giovedì, luglio 28th, 2011

questione morale……
Platone instaurava i Filosofi al governo dello Stato.
Io ci metterei i Monaci invece. Non semplici sacerdoti, no. Proprio dei monaci, degli asceti, gente che mangia poco e frugale, che va in autobus, che possiede solo un cellulare, che abita in una casa normale e di proprietà, oppure che si paga l’affitto da sola. Oppure che abita in condivisione con altri Monaci, dividendo spese e cucinando assieme.
Ci arriveremo presto, mi sa, al desiderio comune e collettivo di Monaci. Ci arriveremo prima, spero, del desiderio di un Dictator romano a cui ricorrere in casi straordinari come questo presente, ammesso che lo sia. (forse ci sarebbe straordinarietà se avessimo un Governo senza inquisiti e una opposizione che passeggia a testa alta davanti alle Procure?).

Nel frattempo, anagrafe pubblica degli eletti e dei nominati. Redditi e beni, immobili e mobili. Possiedi tre Ferrari e sei un semplice ex funzionario di un corpo armato? Allora non sei un Monaco e non puoi governare. Sei un Monaco e possiedi una barca di venti metri? Meglio che tu vada a ricercare te stesso al largo dell’isola d’Elba, rimanendo lì in splendida e non politica solitudine.
Sei un Monaco e qualche non-chierico ti paga l’affitto del convento?
Ecco, lo dicevo io. Il Potere è incorreggibile.
Come dite? Potere uguale Soldi, e Soldi uguale Potere? Monaci uguale non-Soldi? Monaci uguale non-Potere?
E invece no. Ai Monaci al Potere tu puoi alzare la sottana agevolmente e vedere cosa c’è sotto. Meglio ancora, sottane trasparenti. Niente sottane, difficile trasparenza. Poca trasparenza, tanto Potere.
L’equazione possibile: lasciar Vedere, per lasciar Potere.
Datemi i Monaci!!!!!!! O almeno delle sottane trasparenti.
Più trasparenti sottane, per evitare di andare tutti a puttane!!!!